Loading...

Addominoplastica faq

//Addominoplastica faq
Addominoplastica faq 2017-01-13T10:58:48+00:00

Cos’è l’addominoplastica?
Addominoplastica è l’intervento di chirurgia addominale eseguito per rimuovere l’eccesso di pelle e grasso sull’addome che può accumularsi dopo la gravidanza, l’obesità, o età. La versione “full” dell’ addominoplastica comprende anche il rassodamento dei muscoli addominali. La procedura in questione richiede una notevole capacità ed esperienza chirurgica. Il paziente deve essere consapevole dei rischi e le caratteristiche specifiche dell’ intervento.

Sono un buon candidato per l’addominoplastica?
In primo luogo il paziente dovrà godere di buona salute, senza patologie in corso e con anamnesi adeguata. È inoltre necessario che il candidato sia portatore di aspettative realistiche in relazione al risultato atteso. È necessaria maturità psicologica
e stabilità emozionale. Questo intervento richiede pazienza nel processo di guarigione che può durare anche molte settimane. Pazienti depressi possono peggiorare in questo periodo.
Se il paziente è donna deve considerare il fatto di poter / dover aspettare la nascita dei figli prima di procedere. Se il candidato intende perdere peso sarà opportuno aspettare la fine del dimagramento.

A quale età sottoporsi all’addominoplastica?
Non esiste l’ età consigliata per l’ intervento d’ addominoplastica. Comunemente si tratta di donne che hanno avuto più gravidanze o hanno subito forte dimagrimenti. Statisticamente il candidato dell’ addominoplastica ha un’età superiore ai 40 anni.

Come si esegue l’intervento?
La procedura viene eseguita in anestesia peridurale con infiltrazione di soluzione tumescente nella zona interessata (soluzione fisiologica + epinefrina) e una sedazione intravenosa. Il chirurgo procede con una incisione lunga da una spina iliaca all’altra e una seconda incisione dagli stessi punti che passa nella regione sovrapubica. Il lembo di cute e grasso contenuto all’interno delle due incisioni viene rimosso ed il lembi successivamente uniti con una sutura per piani. L’ ombelico viene fatto riemergere nella zona naturale. Al bisogno i muscoli addominali vengono tesi con speciali suture. Si posizionano due drenaggi per ridurre il rischio di ematomi o sieromi.

Come è il post operatorio?
Il paziente nel post operatorio dovrà osservare attentamente le indicazioni impartite da chirurgo. Dovrà stare a riposo per un paio di settimane evitando di assumere una posizione completamente eretta. Sensazione di gonfiore, tensione e leggera dolorabilità sono normali nei primi giorni. Durante le due settimane il paziente si sottoporrà a 2 o 3 medicazioni programmate secondo l’andamento della guarigione. Si dovrà successivamente indossare una pancera per qualche settimana.

L’ addominoplastica prevede molto dolore?
La procedura eseguita con la tecnica tumescente normalmente presenta un dolore lieve domabile facilmente con comuni analgesici. Se la sensazione di dolore è intensa il paziente dovrà rivolgersi al chirurgo per escludere complicanze e ricevere una terapia analgesica specifica.

Dopo quanto tempo dal parto posso sottopormi all’ addominoplastica?
La procedura è particolarmente indicata nelle donne che hanno subito una gravidanza con importante aumento di peso in quanto ciò è forte causa formazione di smagliature, accumuli adiposi e lassità cutanea. Sarà comunque opportuno aspettare alcuni mesi dal parto per permettere al corpo di assumere una situazione stabile perdendo il peso superfluo.

Come sono le cicatrici?
L’intervento lascia una unica lunga cicatrice di forma curva che va da fianco a fianco. Ciò è inevitabile a seguito della rimozione del tessuto cutaneo in eccesso. La cicatrice di norma risulta essere sottile e filiforme. Questa di solito è anche nascondibile sotto uno slip normale. L’accurata sutura per piani praticata nella fase conclusiva dell’intervento riduce la probabilità di cicatrici ipertrofiche. Qualora l’ esito cicatriziale fosse non soddisfacente potrà essere necessario un ritocco chirurgico.

L’ addominoplastica prevede molto dolore?

La procedura eseguita con la tecnica tumescente normalmente presenta un dolore lieve domabile facilmente con comuni analgesici. Se la sensazione di dolore è intensa il paziente dovrà rivolgersi al chirurgo per escludere complicanze e ricevere una terapia analgesica specifica.

Leggi altre faq sull' addominoplastica