Blefaroplastica: La convalescenza

L’intervento di blefaroplastica viene eseguito in anestesia locale + sedazione. La procedura nel caso di blefaroplastica bilaterale e inferiore + superiore ha una durata massima di 30 minuti. L’ impiego del laser rende ulteriormente “light” questa chirurgia.

Tale procedura prevede una convalescenza normalmente esente da dolore e complicanze.

Già dopo qualche ora dall’intervento il paziente potrà tornare a casa. Oltre ai punti di sutura porterà speciali cerotti sopra l’incisione. Dopo 4 giorni i punti di sutura verranno rimossi. All’ ottavo giorno verranno rimossi anche i cerotti. Il paziente dovrà assumere i farmaci post operatori prescritti e dovrà astenersi dall’esporsi ai raggi solari per un periodo di almeno 40 giorni. La convalescenza della blefaroplastica permette al paziente di svolgere molte attività quotidiane. Non è previsto l’allettamento ne il riposo totale.

Dopo un paio di settimane il risultato dell’ intervento sarà praticamente raggiunto. In alcuni casi – considerata la variabilità biologica di guarigione – si dovrà attendere un periodo maggiore.

Vedi: Blefaroplastica post operatorio

La blefaroplastica può essere combinata al lifting della zona temporale?
La blefaroplastica realizzata insieme al lifting temporale ottimizzano l'effetto luminoso non solo sugli occhi ma anche sul terzo superiore del viso. Le donne che riteniamo belle nella cultura occidentale hanno infatti l'arcata sopracigliare alta.