Chirurgia estetica gravidanza - Dopo la gravidanza

Chirurgia estetica dopo la gravidanza

Sempre più richiesta, la chirurgia estetica post gravidanza aiuta alla neo mamma a ripristinare l’aspetto nel caso in cui qualche inestetismo generato durante i nove mesi sia residuato stabilmente.

La gravidanza è caratterizzata – dal punto di vista estetico – per l’aumento marcato ed in certi casi esageratamente marcato del volume corporeo prevalentemente nella zona addominale ma a volte anche in altri punti del corpo. La donna aumenta di peso giustificatamente fino ad un certo punto. Alcune volte ci sono gravidanze “esplosive” che fanno ingrassare la futura mamma anche di 20 chili producendo purtroppo danni estetici rilevanti. La prevenzione è la migliore forma di gestire gli inestetismi della gravidanza cercando di evitare aumenti di per superiori a 12 chili e seguendo una vita sana.

chirurgia estetica gravidanza donna

Chirurgia estetica post gravidanza: Gli inestetismi

Gli inestetismi dovuti alla gravidanza sono legati alla tensione cutanea dovuta al generale aumento di volume e al residuo adiposo accumulato. Sono quindi maggiormente riscontrabili smagliature, rilassamento cutaneo addominale, ptosi mammaria e svuotamento del seno. Ecco gli interventi di chirurgia estetica post gravidanza più richiesti:

Chirurgia estetica gravidanza: Smagliature

Cosa sono
Le smagliature sono degli strappi che avvengono nel derma a seguito di una tensione meccanica cutanea superiore alla resistenza della pelle. Si tratta di una vera è propria lesione  permanente che quindi non guarisce spontaneamente. Il tessuto smagliato è più simile a quello delle cicatrici che alla pelle normale. Infatti nelle smagliature sono assenti una serie di elementi anatomici presenti nella cute come ad esempio gli annessi cutanei (peli, ghiandole).

Come si formano
Le smagliature si formano quando per qualche motivo (gravidanza, aumento di peso, crescita) si viene a formare una trazione meccanica sulla cute superiore a quella sopportabile.  Si creano quindi queste strie smagliate perpendicolari al vettore della trazione.

Come si trattano
Essendo un danno cutaneo permanente e profondo non sono trattabili in superficie. Trattamenti come il peeling laser o la dermoabrasione si sono dimostrati inutili. Il dott. Carlo Alberto Pallaoro qualche hanno fa ha ideato un trattamento di micro chirurgia per le smagliature che rimuove micro porzioni di tessuto smagliato in più sedute riducendo progressivamente la superficie delle stesse.

Chirurgia estetica gravidanza: Rilassamento cutaneo addominale

Cosa è
Si indica con il termine rilassamento cutaneo la condizione estetica nella quale esiste un’ eccesso di pelle in relazione alla superficie da coprire risultando quindi una sorta d’ effetto tenda addaggiata.

Come si forma
La pelle ha naturalmente la capacità di assecondare i cambiamenti normali del volume corporeo grazie all’ elasticità cutanea. Se gli sbalzi di volume sono moderati si osserverà l’ accomodamento tonico della cute. Se invece si verificano sbalzi marcati o severi è possibile che la cute non riesca a “ritornare” e quindi rimanga un certo eccesso cutaneo. La capacità della pelle di assecondare i cambiamenti di volume si riduce con l’età, con l’eccessiva esposizione ai raggi solari, con il fumo e con una vita eccessivamente sedentaria.

Come si tratta
Se il rilassamento cutaneo addominale è marcato, l’intervento di chirurgia estetica consigliato è l’ addominoplastica che prevede l’escissione di una porzione di cute dal basso ventre per rassodare la zona del addome. Se invece il rilassamento cutaneo è lieve si potrà procedere con un lifting micro chirurgico che procede ad una progressiva riduzione del tessuto cutaneo addominale.

Rilassamento cutaneo addominale post gravidanza

Cosa è
Si indica con il termine rilassamento cutaneo la condizione estetica nella quale esiste un’ eccesso di pelle in relazione alla superficie da coprire risultando quindi una sorta d’ effetto tenda addaggiata.

Come si forma
La pelle ha naturalmente la capacità di assecondare i cambiamenti normali del volume corporeo grazie all’ elasticità cutanea. Se gli sbalzi di volume sono moderati si osserverà l’ accomodamento tonico della cute. Se invece si verificano sbalzi marcati o severi è possibile che la cute non riesca a “ritornare” e quindi rimanga un certo eccesso cutaneo. La capacità della pelle di assecondare i cambiamenti di volume si riduce con l’età, con l’eccessiva esposizione ai raggi solari, con il fumo e con una vita eccessivamente sedentaria.

Come si tratta
Se il rilassamento cutaneo addominale è marcato, l’intervento di chirurgia estetica consigliato è l’ addominoplastica che prevede l’escissione di una porzione di cute dal basso ventre per rassodare la zona del addome. Se invece il rilassamento cutaneo è lieve si potrà procedere con un lifting micro chirurgico che procede ad una progressiva riduzione del tessuto cutaneo addominale.

Ptosi mammaria post gravidanza

Cosa è
Viene denominata ptosi mammaria il rilassamento del tessuto cutaneo del seno che rende il seno cadente.

Come si forma
La pelle del seno ha la capacità di assecondare i cambiamenti normali del volume grazie all’ elasticità cutanea. Se gli sbalzi di volume sono moderati si osserverà l’ accomodamento tonico della cute. Se invece si verificano sbalzi marcati o severi è possibile che la cute non riesca a “ritornare” e quindi rimanga un certo eccesso cutaneo. La capacità della pelle di assecondare i cambiamenti di volume si riduce con l’età, con l’eccessiva esposizione ai raggi solari, con il fumo e con una vita eccessivamente sedentaria.

Come si tratta
In caso di ptosi mammaria l’ intervento consigliato è la mastopessi che prevede l’asportazione dell’eccesso cutaneo ed il conseguente rimodellamento della forma. Viste le cicatrici residue, è opportuno procede con l’intervento solo in caso di ptosi marcata.

Svuotamento del seno post gravidanza

Cosa è
Si tratta di svuotamento del seno quando a seguito di qualche fenomeno come ad esempio l’allattamento, si verifica una riduzione della consistenza e del volume del tessuto mammario.

Come si forma
Lo svuotamento del seno è dovuto alla riduzione del volume del tessuto ghiandolare e adiposo della mammella. Tale fenomeno è possibile a seguito dell’ allattamento o della perdita di peso ponderale.

Come si tratta
Questo inestetismo è efficacemente contrastato con l’inserimento di una protesi al seno. La mastoplastica additiva di fatto ripristina il volume mancante e dona plasticità e sporgenza alla mammella.