A

a  b  c  d  e  f  g  h  i  j  k  l  m  n  o  p  q  r  s  t  u  v  w  x  y  z

AblazioneAsportazione chirurgica della superficie del tessuto.
Acne mosaic surgeryAsportazione delle cicatrici da acne e micro – sostituzione del derma tramite la tecnica della Mosaic Surgery.
AcquisitoFattore non ereditario, né congenito, cioè che si è manifestato dopo la nascita.
AdipositàSi riferisce all’ accumulo di adipe presente sul corpo ritenuto esteticamente non gradevole.
AddominoplasticaSinonimo di “dermolipectomia”. Intervento di chirurgia estetica che prevede l’ asportazione della cute in eccesso e il riposizionamento dei muscoli della regione addominale.
AdenoidiIpertrofia e iperplasia della tonsilla faringea. Tale stato patologico è causa, oltre che di altri fastidi, anche dellaroncopatia.
AderenzaContatto di organi che non permette il normale scorrimento, perdita di mobilità.
AdipeInsieme dei depositi di sostanze grasse esistenti negli organismi animali. E’ soprattutto di origine alimentare e serve da protezione meccanica e termica, ovvero da riserva di materiale nutritivo ed energetico.
AlopeciaNell’uomo e negli animali, mancanza di capelli o peli in zone circoscritte o in maniera diffusa. Può accompagnarsi ad atrofia o distruzione del follicolo pilifero. Il tipo di alopecia più conosciuto è l’alopecia androgenetica, ovvero la più comune forma di calvizie.
Ambulatoriale (chirurgia)Sinonimo di day surgery, ovvero proprio di un intervento chirurgico che non richiede degenza ospedaliera. Il paziente viene dimesso in giornata.
AnalgesiciFarmaci usati per il controllo del dolore
AnatomiaMedicina. Studio della struttura del corpo umano in ogni suo singolo elemento.
AnamnesiA scopo diagnostico, è la raccolta di notizie sui precedenti della vita di una persona e della sua storia medica. i
AnagenÈ la parte del ciclo di vita del capello contraddistinto dalla crescita. Di norma dura intorno ai 2-4 anni nei maschi e fino a 7 nelle femmine. Il capello in anagen è caratterizzato da matrice vivente e in mitosi, quindi non cheratinizzata, da integrità delle guaine e da pigmentazione della zona cheratogena.
AndrogenoOrmone sessuale maschile che controlla sviluppo e funzione degli organi sessuali e lo sviluppo dei caratteri sessuali secondari.
AnestesiaPerdita di sensibilità indotta da l’impiego specifico di farmaci
Anestesia epidurale (o peridurale)Particolare procedura per cui la soluzione anestetica viene iniettata nello spazio peridurale, tra la faccia interna dei legamenti che rivestono il rachide e la dura madre. La particolare localizzazione dell’iniezione fa sì che l’anestetico si fissi sulle radici dei nervi spinali, bloccando la trasmissione degli impulsi dolorifici.
AnesteticoFarmaco che induce anestesia, ovvero la perdita temporanea della sensibilità della parte trattata.
AnomaliaAlterazione della normalità di un organo o uno stato di salute.
AnnessiIn anatomia, formazioni aggiunte a determinati organi. (Ad es. annessi cutanei sono le ghiandole pilo-sebacee)
AntalgicoRiferito a farmaci o terapie che contrastano a livello sintomatico lo stato di dolore
AnteliceUna delle sporgenze del padiglione dell’orecchio.
AntinfiammatorioFarmaco che riduce l’infiammazione e il gonfiore dei tessuti.
AreolaPorzione di mucosa che circonda la sporgenza del capezzolo.
ArteriaVaso sanguigno che trasporta il sangue dal cuore verso la periferia.
AscessoRaccolta localizzata di pus in determinate zona del corpo formata da tessuto in corso di disintegrazione e circondata da cute infiammata.
AssorbimentoInterazione della radiazione laser con la materia con trasferimento alla stessa di energia. L’effetto risultante è una diminuzione della intensità della luce nel passare attraverso il tessuto.
AttenuazioneDiminuizione dell’intensità di un fascio luminoso laser nel passare attraverso il tessuto, a causa dei fenomeni di assorbimento e diffusione (scattering).
AtrofiaAlterazione degenerativa di organi o tessuti da cause varie (circolatorie, nervose, infettive, ecc.). Diminuzione di efficienza e funzionalità.
AuricoplasticaSinonimo di otoplastica, intervento di chirurgia estetica correttivo del padiglione auricolare per eliminare il difetto delle cosiddette orecchie a sventola.
Autotrapianto capelli (o trapianto capelli autologo)Metodica di rinfoltimento del cuoio capelluto (o delle sopracciglia, o della barba) mediante riposizionamento in adeguata sede di bulbi piliferi sani prelevati dall’individuo stesso, generalmente dalla zona della nuca. Realizzato a mezzo Trilix in più sedute, non lascia la lunga cicatrice posteriore delle metodiche di vecchia concezione. (Vedi anche trapianto capelli)

Breve glossario di termini usati in chirurgia estetica e relativi ad argomenti trattati da questa branca della medicina.