Chirurgia Estetica – Glossario: Genitali ambigui

I genitali ambigui sono una condizione in cui i genitali esterni di un neonato non si presentano con le caratteristiche tipicamente associate al maschile o al femminile. Questa situazione può rendere difficile identificare il sesso del bambino alla nascita basandosi esclusivamente sull’aspetto dei genitali. La condizione è conosciuta anche come ambiguità genitale e può variare in termini di manifestazioni e gradi.

La caratteristica principale dei genitali ambigui è che il loro aspetto non corrisponde alle norme convenzionali per la definizione dei genitali maschili o femminili. Ciò può includere variazioni nella dimensione e nella forma del clitoride o del pene, nella posizione dell’apertura uretrale, o nella struttura dei labbri o dello scroto. È importante sottolineare che la presenza di genitali ambigui non determina l’identità di genere o l’orientamento sessuale di un individuo.

adipe

Caratteristiche comuni dei genitali ambigui

I genitali ambigui si presentano in diverse forme, riflettendo una varietà di manifestazioni fisiche. Tra le caratteristiche più comuni si possono includere:

  1. Dimensioni e forma del clitoride o del pene: In alcuni casi, il clitoride può essere insolitamente grande o il pene può apparire più piccolo del previsto. Questo può rendere difficile identificare il sesso del neonato alla nascita.
  2. Apertura uretrale atipica: L’uretra potrebbe non terminare nella posizione tipica. Nel caso dei maschi, l’apertura uretrale potrebbe trovarsi in un punto diverso dal tipico sul pene, mentre nelle femmine, potrebbe essere posizionata più vicino al clitoride o all’ano.
  3. Fusione labiale o scrotale: I labbri della vulva possono essere parzialmente fusi, assomigliando più a uno scroto, o viceversa, lo scroto può apparire diviso o meno definito, assomigliando a labbri vulvari.
  4. Presenza di tessuto gonadico non conforme: Gonadi, come i testicoli o le ovaie, possono essere non completamente sviluppate o posizionate in modo insolito.

Argomenti collegati: chirurgia estetica vagina

Cause dei genitali ambigui

I genitali ambigui possono derivare da una varietà di cause, spesso collegate a disordini genetici o squilibri ormonali. Tra le cause più comuni vi sono disordini cromosomici, dove ci sono variazioni nel numero o nella struttura dei cromosomi sessuali, influenzando lo sviluppo genitale del bambino. Un’altra causa frequente è rappresentata da condizioni come l’iperplasia surrenale congenita, che comporta squilibri ormonali durante lo sviluppo fetale. Anche alcune condizioni genetiche specifiche possono portare a una differenziazione sessuale atipica. Sebbene più raramente, fattori ambientali o l’esposizione a determinate sostanze durante la gravidanza possono influenzare questo aspetto dello sviluppo. È importante ricordare che solo un team medico specializzato può fornire una diagnosi accurata e consigliare il percorso di cura più appropriato.