Gentile dottore, sono la mamma di Riccardo, un bambino di 8 anni intelligente e molto buono. Da quando ha cominciato a frequentare la seconda elementare e in classe sono arrivati due nuovi compagni, mio figlio è vittima di continui scherzi e prese in giro per via delle orecchiesventola. Il bambino soffre molto e ultimamente ha difficoltà ad inserirsi in gruppi di coetanei che non conosce. Secondo lei è ancora troppo piccolo per un intervento di chirurgia plastica? Dorina P. – Grisignano (Pd)

Lo sviluppo fisiologico del padiglione auricolare già alla nascita ha raggiunto circa il 70% della sua lunghezza e il 76% della sua larghezza, continuando a crescere fino all’età di otto anni. Successivamente, tra gli otto e i diciotto anni, cresce pochi millimetri (circa 2,1 nella donna e 7,1 nell’uomo). Quindi, gentile Dorina, è possibile intervenire con la otoplastica anche su bambini più piccoli del suo Riccardo, dopo i 6 anni, perché non vi è un importante deficit della crescita. Anzi, in questo caso si possono prevenire quei comprensibili complessi che suo figlio matura a causa degli scherzi dei compagni. Sulla questione sono concordi anche gli psicologi: meglio intervenire in età pre-scolare non solo per migliorare l’estetica, ma anche pere non incrinare l’immagine di sé.

lettere al chirurgo estetico