Aspetti psicologici della rinoplastica

Ci sono diversi aspetti psicologici che vale la pena di approfondire  a beneficio del candidato paziente di rinoplastica. Probabilmente questa procedura è quella che comporta un maggiore e profondo cambiamento d’ immagine. Gli altri interventi di chirurgia estetica del viso come il lifting o la blefaroplastica tendono a ripristinare una situazione allo stato estetico precedente.

Un paziente che si sottopone a questi interventi potrà osservare allo specchio un’ immagine simile a quella di qualche anno prima. Di conseguenza dal punto di vista psicologico l’accettazione del risultato è semplice: sono sempre io con un aspetto ripulito dai segni dell’ invecchiamento.

Nel caso della rinoplastica la trasformazione del viso è tale per cui l’immagine del paziente è nuova e conseguentemente richiede un processo di accettazione che di solito è prontamente attuato. La natura umana è di solita pronta nel abituarsi ai miglioramenti ma ciò non è una costante.

Rinoplastica e psicologia

L’approccio del mondo nei confronti del paziente dopo una rinoplastica può cambiare in maniera talmente radicale da comportare una pressione psicologica sgradita. Un esempio classico è il seguente: Se osserviamo le foto prima e dopo di questa paziente è facile intuire che la ragazza del “dopo” è un soggetto attraente che stimolerà agli altri comportamenti sociali del tutto diversi da quelli che si verificavano con la ragazza del “prima”.

La regola fondamentale per il paziente che desidera sottoporsi alla rinoplastica è quella di avere buona stabilità emozionale, maturità psicologia ed aspettativa realistica.