Controindicazioni del filler acido ialuronico

acido ialuronico controindicazioni

Acido ialuronico Controindicazioni ed effetti collaterali

L’acido ialuronico è una sostanza naturalmente contenuta nel corpo a base di zuccheri semplici (mucolpolisaccaride) ed ha la funzione di idratare la cute. L’acido ialuronico infatti è uno dei principali componenti del tessuto connettivo. La sostanza impiegata nell’ infiltrazione era inizialmente d’origine animale e quindi maggiormente soggetta a problemi di allergie. Attualmente l’ acido ialuronico è prodotto attraverso un moderno sistema di sintesi e quindi risulta non allergenico. La varia conformazione possibile della sostanza (peso molecolare / densità) permettono lo sviluppo di diversi impieghi in medicina ed ortopedia.

In medicina estetica le controindicazioni sono limitate. Come tutti i farmacie e dispositivi medici l’ acido ialuronico è controindicato ai pazienti con ipersensibilità alle specifiche sostanze presenti nel filler. Non deve essere usato in donne in gravidanza ed allattamento. E’ controindicato in pazienti con dermatiti in corso (virali o batteriche). Pazienti con malattie autoimuni non devono sottoporsi al trattamento.

Le complicazioni più frequenti sono gonfiore, eccessiva correzione, noduli. Data la temporaneità del risultato, anche le complicanze sono temporanee. Di solito dopo qualche giorno vengono riassorbite.

acido ialuronico controindicazioni

Acido ialuronico controindicazioni

Filler acido ialuronico Controindicazioni ed effetti collaterali

Il filler è un dispositivo medico finalizzato a riempire e modellare i volumi e correggere rughe. La sostanza in sé non in grado di creare reazioni allergiche o avverse. Gli effetti collaterali possono avvenire a seguito dell’iniezione in quanto atto invasivo meccanico. L’ago specifico è particolarmente sottile e quindi la probabilità che si verifichi un problema è molto bassa.

Gli effetti collaterali dell’ acido ialuronico sono di lieve entità e sono temporanee. Questi si possono verificare immediatamente dopo l’ infiltrazione o dopo qualche giorno.

  • Reazione infiammatoria
  • Ematomi
  • Noduli

Acido ialuronico controindicazioni su zone con altri filler

Non ci sono dati clinici sugli effetti possibili a seguito dell’ infiltrazione di acido ialuronico in zone precedentemente trattate con altri filler di tipo permanente o semipermanente. L’ uso dell’ acido ialuronico in pazienti che presentino malattie autoimuni deve essere verificato caso per caso. Non ci sono dati clinici sufficienti per dare una indicazione generale. I pazienti sottoposti a terapie anticoagulanti sono maggiormente soggetti alla formazione di ematomi a seguito delle punture di acido ialuronico. La composizione dell’ acido ialuronico è compatibile con l’ eventuale necessità di sottoporsi a risonanza magnetica. La sostanza risulta essere radiotrasparente quindi non interferisce nella diagnosi clinica.

Quanto tempo dura il risultato dell’acido ialuronico?

Questo filler per aumentare i volumi del viso e correggere le rughe è disponibile in diverse densità (lunghezza della catena molecolare). Ciò comporta un maggior tempo di riassorbimento del filler e conseguentemente una maggiore durata.  Per il modellamento delle labbra viene impiegato un filler fluido in grado di modellare con dettaglio. Questo ha una durata media di 4 / 6 mesi. Per aumentare gli zigomi viene scelto un filler molto denso che può durare anche 18 mesi.