rinoplastica post operatorio

Rinoplastica post operatorio super light alla Clinica Pallaoro

Come è il post operatorio della rinoplastica?

Rinoplastica post operatorio. La tecnica chirurgica del dott. Carlo Alberto Pallaoro comporta un post operatorio poco impegnativo anche se comunque è fondamentale che il paziente operato osservi le indicazioni del chirurgo estetico durante i primi giorni e settimane successive alla chirurgia. In questa pagina descriviamo gli aspetti più importanti del post operatorio. Invitiamo a visitare le video testimonianze dei pazienti operati per ascoltare le opinioni di chi ha vissuto l’intero percorso.

Rinoplastica post operatorio: Subito dopo

Al paziente subito dopo la fine dell’intervento viene apposta un tutore (nasal splint) per la protezione della piramide nasale. E’ una mascherina personalizzata realizzata in un materiale termodeformabile. Questa sostituisce il pesante gesso che si usava anni fa. Vengono posizionati inoltre dei tutori nasali corti. Il paziente viene condotto nella sua stanza dove rimarrà per qualche ora.

Non si avverte alcun dolore grazie all’effetto analgesico dell’anestesia locale. Il farmaco rimane nell’area interessata per qualche ora prima di riassorbirsi. Il naso si gonfierà lievemente.

Rinoplastica post operatorio: La cena

Il paziente dovrà cenare in maniera leggera. Un tè o una tisana con qualche biscotto è indicato per non appesantire l’apparato digerente che sta smaltendo i farmaci dell’anestesia. Un po’ pesantezza alla testa e un non perfetto equilibrio è normale. Il paziente non dovrà camminare da solo o guidare per 24 ore perché c’è il rischi dell’ebrezza farmacologica.

Rinoplastica post operatorio: I giorni dopo

Normalmente non si avverte alcun dolore ma solo un certo disagio. Il gonfiore e la presenza di lieve ecchimosi è normale. La colazione potrà essere normale e si dovrà iniziare ad assumere i farmaci prescritti. Per alcuni giorni si prenderanno antibiotici per prevenire infezioni e antinfiammatori. Analgesici saranno assunti al bisogno o secondo indicazione del chirurgo estetico.

Non bisogna rimuovere il tutore nasale e bisogna evitare di subire traumi al naso. Il raffreddore durante questi giorni complicherebbe molto la guarigione per cui è opportuno stare riguardati.

Gonfiore e eventuali ecchimosi inizieranno a riassorbirsi spontaneamente nel corso dei giorni successivi.

Rinoplastica post operatorio: Gonfiore

Dopo qualunque intervento chirurgico è normale la formazione di un certo gonfiore. Dopo la rinoplastica eseguita dal dott. Carlo Alberto Pallaoro – specialista in chirurgia plastica con oltre 35 anni di esperienza nella chirurgia estetica del naso – si verifica un gonfiore minimo. Già dopo una settimana, quando verrà fatta la medicazione per la sostituzione del tutor nasale, il naso sarà già quasi senza gonfiore. Un minimo di gonfiore persiste nel tempo e verrà riassorbito nelle settimane successive.

Rinoplastica post operatorio: Dolore

La rinoplastica eseguita dal dott. Carlo Alberto Pallaoro è caratterizzata – nella maggioranza dei casi – dall’assenza totale di dolore. Se invece il paziente dovesse sentire dolore acuto, è consigliabile che si rivolga immediatamente al chirurgo per verificare se la causa del dolore è data da una complicanza post chirurgica.

Va chiarito che se durante le prime settimane il naso riceve un trauma (anche piccolo) si avvertirà dolore acuto. Essendo che l’osso del naso è in processo di cicatrizzazione si deve prestare attenzione e proteggere la piramide nasale. A tale scopo sport o altre attività che possano causare traumi al viso vanno evitati per un paio di mesi.