Esiti cicatriziali della ginecomastia Cicatrici

A seconda del tipo di ginecomastia si potrà procedere  con una tecnica chirurgica specifica che prevedono diversi schemi operatori e quindi diverse cicatrici. La liposuzione per il trattamento della ginecomastia falsa esegue una incisione laterale di qualche milimmetro di lunghezza. La rimozione chirurgica della ginecomastia vera richiede una incisione attorno all’areola. In entrambi i casi la presenza della cicatrice è esteticamente poco rilevante. Gli esiti cicatriziali sono poco visibili e sbiadiscono sensibilmente nel tempo.

ginecomastia 10

Ginecomastia Cicatrici poco visibili grazie al posizionamento delle incisioni

Ginecomastia vera: Cicatrici

La ginecomastia vera è dovuta all’ effettivo sviluppo anomalo della ghiandola mammaria. Il tessuto ghiandolare si presenta in maniera consistente e non può essere eliminato mediante aspirazione. In questo caso si deve procedere con un’ incisione periareolare (attorno all’areola) per consentire l’accesso chirurgico alla zona interessata.

La cicatrice residua è una mezza luna perfettamente coincidente con il bordo dell’areola. Vista la posizione strategica della cicatrice, questa risulterà poco visibile da subito.

ginecomastia cicatrici periareolari

Psuedo ginecomastia o ginecomastia falsa: Cicatrici

La ginecomastia falsa è dovuta non alla presenza di anomalo sviluppo ghiandolare ma all’ accumulo adiposo in eccesso. In questo caso è possibile aspirare il tessuto in oggetto attraverso una piccola incisione laterale che permette l’inserimento della cannula chirurgica.

La cicatrice residua sarà lineare e lunga qualche millimetro. Anche in questo caso sarà poco visibile giò dopo poco tempo dalla chirurgia.

ginecomastia falsa cicatrici

Ginecomastia cicatrici: Foto prima e dopo

Da queste due foto “prima dopo” si vedono chiaramente le cicatrici residue in corrispondenza dei due diversi metodi chirurgici. A sinistra si osserva la rimozione della ghiandola con la liposuzione. Si può vedere una piccola cicatrice puntiforme laterale. Attraverso tale incisione si è introdotta la cannula per aspirare il grasso mammario superfluo. A destra si osserva invece una cicatrice periareolare lasciata dall’incisione eseguita per asportare la ghiandola mammaria.

Ginecomastia foto prima dopo
Ginecomastia foto prima dopo