La tecnica anestesiologica della liposuzione

L’obiettivo ideale della liposuzione è l’aspirazione controllata di una quantità di adipe senza che per il corpo si determini una grossa perdita di sostanze necessarie, in particolare liquidi fisiologici e sangue. Per queste ragioni, la tecnica chirurgica impiegata presso la Clinica Pallaoro prevede, dopo la somministrazione dell’anestesia peridurale (o locale secondo l’ estensione della zona d’intervento), una diffusa infiltrazione locale di una particolare soluzione farmacologica. Insieme ad una sostenuta quantità di fluido fisiologico, viene infiltrata una dose diluita di adrenalina, che agendo come vasocostrittore, previene la perdita di sangue.

Altra componente dell’infusione infiltrata è un analgesico, la cui azione perdura anche al termine della procedura chirurgica, quando ormai l’anestesia cessa l’effetto. La conseguenza è un elevato comfort nell’immediato postoperatorio, durante il quale non si avverte il tipico dolore legato alla procedura tradizionale.

L’intervento avviene inoltre dopo l’infiltrazione endovenosa di un sedativo, perciò il paziente affronta con grande serenità la liposuzione e, pur evitando l’anestesia generale, non assiste vigile alle procedure, ma riprende completamente coscienza solo al termine della liposuzione, quando ormai il bendaggio è completo e le dimissioni sono prossime.

liposuzione 003 migliorare

I vantaggi dell’ anestesia locale nella liposuzione

Questo tipo d’ anestesia è meno invasiva dal punto di vista farmacologico rispetto all’ anestesia generale che – interferendo con la funzione respiratoria – richiede l’intubazione del paziente. Chi si sottopone all’ anestesia generale – anche se oggi le tecniche sono molto migliorate – va incontro a rischi maggiori rispetto all’ anestesia locale.

Il periodo di monitoraggio post operatorio necessario è più lungo nell’ anestesia generale che prevede normalmente il ricovero almeno di un giorno. Il 79% degli interventi chirurgici estetici negli Stati Uniti d’ America vengono eseguiti in regime di day surgery o addirittura ambulatoriale. Il tipo d’ anestesia per questi interventi deve essere flessibile e a recupero veloce, ancor meglio immediato.

La funzione tumescente dell’ anestesia locale – oltre a svolgere il compito anestetico e di vasocostrizione – ispessisce gli strati interessati alla liposuzione rendendo più semplice l’intervento e come immediata conseguenza riducendo l’incidenza di complicanze postoperatorie.

Ho fatto la liposuzione al viso e collo perché avevo una faccia rotonda e il collo da tacchino. Ho potuto pagare a rate e quindi ho fatto il pieno di vantaggi. Pago una piccola rata per 3 anni e mi sento meglio da subito.
Alberto 48 anni
C'è chi nasce con la fortuna di essere snello. Non è certamente il mio caso. Anche se praticamente non mangio e ho un peso normale, il mio profilo corporeo era brutto. Adesso dopo una liposcultura di 3 kg posso ammirare allo specchio un corpo bello.
Carla 23 anni
Dopo quanto tempo dalla liposuzione si può tornare al lavoro e fare sport?
Il decorso post operatorio dell’intervento è compatibile con la vita quotidiana, basterà stare a riposo per una settimana e si potrà poi riprendere la propria normalità. Tre settimane sono invece sufficienti perché si possa riprendere il jogging, la danza e lo joga. Per gli sport più estremi invece dovranno passare quattro settimane. Anche l’attività fra le lenzuola è consigliata dopo due settimane dall’intervento. Questi tempi sono indicativi e riguardano una liposuzione media. In alcuni casi possono essere più brevi mentre in altri la guarigione può richiedere tempi più lunghi. In ogni caso consultate il chirurgo per avere informazioni personalizzate.