Che differenza c’è tra rinoplastica “aperta” e rinoplastica “chiusa”?

La rinoplastica aperta è quella che prevede incisioni attorno alle narici e sulla columella in maniera tale da poter “aprire” il naso e quindi poter visualizzare a cielo aperto le strutture anatomiche. Questa tecnica viene scelta dai chirurghi con meno esperienza in quanto permette di agire con più spazio e con la visione diretta del campo operatorio. La rinoplastica “chiusa” è quella che prevede che tutte le incisioni d’ accesso siano realizzate all’interno della cavità nasale e conseguentemente non residua alcuna cicatrice esterna. Questa tecnica viene scelta dai chirurghi con maggiore esperienza ed abilità chirurgica. Il vantaggio è la totale assenza di cicatrici visibili.

Gli interventi di chirurgia estetica sono elettivi. Ciò vuol dire che possono (e devono) essere rimandati se il paziente non è pronto ad esprimere un consenso chiaro e consapevole. Se ti rimangono dubbi puoi approfittare del modulo sottostante per richiedere un chiarimento.

Rinoplastica aperta o chiusa: I costi

La scelta della tecnica non deve essere guidata dall’ aspetto economico che comunque risulta essere per entrambe le tecniche analogo. Il costo medio della rinoplastica è di 4000 euro tutto compreso, eseguita dal dott. Carlo Alberto Pallaoro presso la Clinica Pallaoro.

rinoplastica migliorare
Quanto tempo dovrò portare la protezione nasale?

Il tutore nasale (nasal splint) deve essere indossato per 7 giorni dalla data dell’ intervento per poi essere sostituito da un secondo di dimensioni minori. Le medicazioni sono completamente rimosse dopo 14 giorni. Il tutore è molto importante perché supporta la corretta guarigione delle strutture anatomiche del naso.

Hai domande sulla rinoplastica? Usa il servizio di consulenza avanzata!