Zampe di gallina botulino

Zampe di gallina Botulino per correggere l’inestetismo

Le zampe di gallina sono rughe mimiche che si formano per le ripetute contrazioni muscolari periorbicolari. La cute in questa zona è particolarmente sottile e quindi non è efficacemente trattabile con le tecniche dei filler. L’ efficacia del botulino per la correzione di questo inestetismo è molto elevata. Ovviamente come per ogni trattamento che impieghi questa sostanza il risultato è temporaneo e dura non più di 6 mesi.

Il paziente adatto a questo intervento ha una o più delle seguenti caratteristiche:

Oggi è uno dei trattamenti di medicina estetica più richiesti in tutto il mondo grazia alla efficacia nel correggere le rughe mimiche del volto. Il risultato è ottenuto con l’ iniezione della tossina botulinica nel tessuto muscolare in modo semplice e senza complicazioni. Il fatto che il risultato sia temporaneo ed il trattamento non presenti particolari rischi e complicanze, rende il botulino la Star indiscussa dei trattamenti per il ringiovanimento del viso.

Vantaggi della tossina botulinica

L’infiltrazione di botulino è il trattamento medico più richiesto in molti stati e il suo successo è giustificato dai molteplici vantaggi sia se utilizzato da solo che come complemento e perfezionamento di altre metodiche. Ecco in breve le caratteristiche principali:

  • sicuro per l’organismo
  • efficace per mesi
  • reversibile (quindi ottimo anche per chi non ama soluzioni definitive)
  • non intacca la funzionalità muscolare
  • gli esiti sono naturali
  • economico
  • ripetibile nel tempo

Perché si formano le zampe di gallina?

Le zampe di gallina appartengono alle rughe mimiche. Sono quindi causate dalla mimica e cioè dalla sollecitazione meccanica della pelle che si arriccia ogni volta che il paziente “schiaccia gli occhi”. Le zampe di gallina sono un inestetismo abbastanza frequente che peggiora nelle persone miopi o fumatrici per la maggiore tendenza a stringere gli occhi. Ovviamente è più probabile la formazione delle zampe di gallina in seguito al normale processo d’invecchiamento oppure se il paziente si sottopone eccessivamente ai raggi solari.