Mastopessi cicatrici

Mastopessi cicatrici 2017-01-13T10:58:55+00:00

Le cicatrici della mastopessi

Mastopessi cicatriceDopo la mastopessi, le cicatrici visibili sul seno ricordano la forma di un’ àncora, oppure di una T rovesciata. Si trovano infatti intorno all’areola, scendono sotto l’areola e continuano lungo il solco sottomammario. La parte più evidente è quindi quella verticale, mentre le altre sono ottimamente camuffate dalla conformazione del seno.

Questo aspetto va valutato nel contesto globale dell’aspetto del seno prima dell’intervento: spesso infatti, le soddisfazioni date dal rimodellamento sono tali da rendere perfettamente accettabili le cicatrici (che comunque sono sottili, piane e destinate a sbiadire nell’arco di alcuni mesi).

Va sottolineato che la risposta cicatriziale è una caratteristica soggettiva del paziente.

A = Cicatrice periareolare poco visibile perchè posizionata esattamente tra il tessuto dell’ areola e la pelle normale.

B = Cicatrice verticale tra la base dell’areola ed il solco sotto mammario.

C = Cicatrice orizzontale sulla piega sotto mammaria.

 

Mosaic surgery per le cicatrici da mastopessi

Mosaic surgery per le cicatriciLe cicatrici sono purtroppo un’inevitabile conseguenza di ogni intervento chirurgico. Il dott. Carlo Alberto Pallaoro ha sviluppato una tecnica di micro chirurgia delle cicatrici denominata Mosaic Surgery. Si tratta della sostituzione progressiva di tessere cicatriziali con tessere cutanee integre. Le foto di pazienti trattati con questa tecnica mostrano la sua efficacia ma la stessa non può essere eseguita su tutti i tipi di cicatrici. I costi da sostenere per la correzione Mosaic Surgerydipendono chiaramente della lunghezza, posizione e forma della stessa.

 

La mastopessi è dolorosa?
L’ intervento di lifting al seno normalmente non è doloroso. Un certo indolenzimento nella prima fase post operatoria è normale. Raramente le pazienti accusano dolore e questo può essere indice di qualche complicanza in corso. Qualora si percepisca una sensazione dolorosa forte la paziente è invitata a contattare il dott. Carlo Alberto Pallaoro al telefono dedicato.